venerdì 28 novembre 2014

Workshop "PICO: la soluzione Cineca per i Big Data"

Il problema della conservazione e della gestione di grandi quantità di dati, ormai noto come "Big Data", è condiviso da diversi ambiti di attività: dalla scienza computazionale all'industria, dalla finanza al mondo socioeconomico.

A un problema comune, però, al momento non corrispondono strategie e soluzioni comuni. Cineca, che in ottobre ha installato una piattaforma di calcolo appositamente configurata per la gestione di grandi moli di dati, organizza un workshop dedicato a questo importante tema: per raccogliere e mettere a confronto diverse esperienze in diversi ambiti, con l'obiettivo di creare un'occasione di scambio tra diverse realtà e individuare insieme criticità e possibili soluzioni.

Il workshop si terrà presso la sede di Cineca, a Casalecchio di Reno (BO), il 5 dicembre alle ore 10.00. La partecipazione è gratuita ma è richiesta la registrazione online.


Cambio al vertice per il Consortium GARR. Il nuovo direttore sarà Federico Ruggieri

A partire dal 1 gennaio 2015, il fisico Federico Ruggieri sarà il nuovo direttore della rete nazionale dell’istruzione e della ricerca. Sostituisce Enzo Valente che lascia dopo 13 anni.

Roma, 27/11/2014 – Il CdA del Consortium GARR ha nominato all’unanimità Federico Ruggieri nuovo direttore dell’ente con decorrenza a partire dal 1 Gennaio 2015. Il passaggio di consegne con Enzo Valente, precedente direttore e “padre” fondatore del GARR, sarà graduale in modo da facilitare il passaggio a questa nuova fase.
“Da pochi megabit ai 100 giga, è così che in questi anni ho visto nascere e crescere la rete GARR” ha dichiarato Enzo Valente, che lascia dopo 13 anni la guida del Consortium GARR. “Continuerò ad essere vicino al GARR perché sia servizio imprescindibile per la comunità accademica e della ricerca che voglio ringraziare per l’entusiasmo con cui ci ha supportato in tutti questi anni. Faccio i miei auguri a Federico Ruggieri, col quale già da anni collaboriamo, sicuro che la sua grande esperienza in campo nazionale e internazionale darà un contributo fondame Nel segno della continuità, le prime dichiarazioni del nuovo direttore Federico Ruggieri: “Sono contento e onorato di essere stato scelto per guidare una delle eccellenze italiane. Il mio massimo impegno sarà perché GARR con la sua rete e i suoi servizi avanzati possa continuare ad essere sempre in anticipo rispetto alle innovazioni tecnologiche sia nel panorama nazionale che internazionale. Le reti a banda ultralarga e le infrastrutture digitali hanno assunto negli anni un’importanza crescente in campo scientifico, culturale ed educativo e oggi avere strumenti ICT all’avanguardia, in linea con quello dei Paesi europei più avanzati, è una conditio sine qua non per garantire la competitività italiana a livello di ricerca e innovazione. Per questo GARR è chiamato a un compito delicatissimo e importante per il nostro Paese”. 

Federico Ruggieri, breve biografia 
Dirigente di ricerca presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e coordinatore del Dipartimento di Calcolo e Storage Distribuito del GARR dal 2013, Federico Ruggieri è stato direttore del CNAF, uno dei maggiori centri di calcolo scientifico in Italia e presidente della Commissione Nazionale Calcolo e Reti dell’INFN. Docente di acquisizione dati alla laurea magistrale in Fisica presso l’Università di Roma Tre, ha al suo attivo più di 400 pubblicazioni scientifiche e tecnologiche. La sua collaborazione con GARR risale agli anni ’90, quando è stato tra l’altro membro del primo Organismo Tecnico Scientifico GARR.

informazioni: www.garr.it 

Chi è GARR 
GARR è la rete telematica italiana a banda ultra larga dedicata al mondo dell’Istruzione e della Ricerca e offre connettività ad altissime prestazioni e servizi avanzati rendendo possibile la cooperazione internazionale nel campo delle e-Infrastructure. La rete GARR-X e il progetto di potenziamento GARR-X Progress sono realizzati e gestiti dal Consortium GARR, un’associazione senza fini di lucro fondata con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. I soci fondatori sono: CNR, ENEA, INFN e Fondazione CRUI, in rappresentanza delle università italiane. Maggiori informazioni: www.garr.it

martedì 11 novembre 2014

"FLATLANDIA" ED "L'EFFETTO DOPPLER" A TEATRO E SCIENZA

La Rassegna 2014 "Teatro e Scienza: l'Albero della Conoscenza" propone due spettacoli all'insegna della geometria e della fisica. 
INGRESSO GRATUITO

15 Novembre 2014 ore 21 
Santena (TO), Complesso Cavouriano
"FLATLANDIA" (da Edwin Abbott)
di Riccardo Gili
Associazione "Compagni di Viaggio"
Regia di Riccardo Gili


In un mondo a due dimensioni dove gli abitanti non sono altro che figure geometriche, una sfera sconvolge le certezze di un quadrato, il protagonista della storia. La scoperta del mondo a tre dimensioni lo porta a tentare di diffondere questa straordinaria notizia. Ma il suo mondo, classista e chiuso alle novità, lo processa a causa delle sue idee false e pericolose. Al termine dello spettacolo breve conferenza "Destinazione Terra" a cura di Slow Food, relatore Francesco Anastasi


18 Novembre 2014 ore 21
Torino, TEATRO ASTRA
di Lia Tomatis
Compagnia "Onda Larsen"
Regia di Riccardo De Leo

Cosa hanno in comune un miliardario, un ricercatore universitario e una truffatrice? Una strana missione. Tutto comincia con un’insolita proposta di lavoro per Federico, un ricercatore sottopagato della Facoltà di Fisica: dovrà insegnare a Cristiano, un eccentrico miliardario che si crede la reincarnazione di Christian Doppler, tutto quello che sa dell'illustre fisico... Claudia, la governante, dice di aver scoperto che Cristiano può diventare immortale rivivendo punto per punto la vita di Doppler (“si sa, non si può morire due volte”)...


Per maggiori informazioni: 


L'ARTE DELLA DIVULGAZIONE: RICERCA SCIENTIFICA, CULTURA LETTERARIA E COMUNICAZIONE DI IMPRESA

Nuovo appuntamento con le Giornate della Sostenibilità



Il progetto Città Studi Campus Sostenibile, che coinvolge attivamente non solo le comunità accademiche del Politecnico e dell'Università degli Studi di Milano, ma anche la cittadinanza con l'obiettivo di migliorare la qualità della vita nel Campus, organizza il 13 e 14 novembre 2014 le Giornate della Sostenibilità.

Il tema di questa nuova edizione delle Giornate è L'arte della divulgazione: ricerca scientifica, cultura letteraria e comunicazione d'impresa.

Provenienti da ambiti diversi, i relatori declineranno le loro specifiche esperienze per analizzare come il piacere della lettura e il gusto di ascoltare, ingredienti principali di una buona divulgazione attraverso vecchi e nuovi media, possano collocarsi al servizio dei saperi. Una riflessione che parte da Milano, capitale della cultura della divulgazione. La partecipazione è gratuita. Gli interessati sono invitati a inviare una mail a campus.sostenibile@unimi.it



Programma


Giovedì 13 novembre ore 14.30 – Sala Napoleonica, Palazzo Greppi, via S. Antonio 10/12


Saluti di benvenuto

Gianluca Vago, Rettore dell’Università degli Studi di Milano; Giovanni Azzone, Rettore del Politecnico di Milano; Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano; Claudio Gandolfi, Università degli Studi di Milano.

Il progetto Campus Sostenibile. Nicoletta Rosati, Università degli Studi di Milano

Non solo Letteratura. Presiede Claudio Gandolfi, Università degli Studi di Milano

15.00 - Luca Clerici, Università degli Studi di Milano, La civiltà della divulgazione

15.20 - Davide Rampello, curatore di Padiglione Zero per EXPO 2015, Londra 1851, ovvero la messa in scena del mondo

15.40 - Silvia Morgana, Università degli Studi di Milano, Oltre il "medichese"? Lingua e divulgazione in medicina

16.00 - Bruno Falcetto, Università degli Studi di Milano, Parlare di letteratura oggi. Forme, generi e circuiti

16.20 - Federica Colonna, Giornalista di diverse testate, esperta di comunicazione e blogger, Omero. Profilo di una tweet-star

16.40 - Discussione

Parole per tutti - Modera Mauro Novelli, Università degli Studi di Milano

L’intervista

17.20 - Marino Sinibaldi, RAI, trasmissione radiofonica Fahrenheit

Tavola rotonda

17.50 - Partecipano: Adriano Agnati, T.C.I. ; Raffaello Cortina, dell'omonima casa editrice; Massimo Negri, direttore della Fondazione European Museum Academy


Venerdì 14 novembre ore 9.00 – Aula C03, via Mangiagalli 25, Città StudiRipresa dei lavori

Manuela Grecchi, Politecnico di Milano; Claudio Gandolfi, Università degli Studi di Milano; Renato Sacristani, Presidente Consiglio di Zona 3.

Il progetto CSCS - Città Studi Campus Sostenibile

Silvia Araneo, Università degli Studi di Milano e Barbara Piga, Politecnico di Milano

Non solo Scienza - Presiede Manuela Grecchi, Politecnico di Milano

9.30 - Riccardo Guidetti, Università degli Studi di Milano, Comunicare la sostenibilità: tra dati tecnici e suggestioni

9.45 - Sylvie Coyaud, Giornalista, Il Sole-24 Ore, Oggi Scienza, Recensire le ricerche. La divulgazione come critica scientifica

10.05 - Marco Delmastro, Ricercatore al CERN, Progetto ATLAS, e blogger, Da blog a libro, raccontare la fisica oggi

10.25 - Alessandro Balducci, Politecnico di Milano, Comunicare la città

10.45 – Discussione

Parole per tutti

L’intervista

11.15 - Nuccio Ordine, Università della Calabria e autore del libro: "L'utilità dell'inutile. Manifesto" dialoga con Salvatore Veca, IUSS Pavia

Tavola Rotonda - Aziende, comunicazione giornalistica e divulgazione "ingannevole"

Introduce e modera Eleonora Perotto, Politecnico di Milano

12.00 - Partecipano:

Simona Bloise, Responsabile Comunicazione e Immagine di SIAD

Roberto Mancin, Product manager di RUBNER

Erika Gualdi, Responsabile progetto VELUX Model home 2020

Myriam Finocchiaro, Comunicazione e Cor-porate Affairs GRANAROLO S.p.A.

TEATRO E SCIENZA CONTINUA AD ASTI CON L'ALBERO DELLA CONOSCENZA

La Rassegna 2014 di Teatro e Scienza propone in prima nazionale ad Asti presso il Teatro Alfieri alle ore 21 del 12 novembre 2014 “L’Albero della Conoscenza  di Maria Rosa MenzioINGRESSO GRATUITO.

La magnificenza e la testimonianza secolare degli alberi hanno fatto nascere nella mente umana l’idea dell’albero come simbolo della vita e della morte, dell’amore e della conoscenza.
L’uomo gode della frescura delle sue fronde sotto le quali riposa e medita, si rinvigorisce cibandosi dei suoi frutti, si preserva riparandosi dalle intemperie, sfrutta e ricerca nuovi impieghi delle sue parti. In tutta risposta l’albero domina nell’immaginario dell’umanità con un concentrato di significati magici e religiosi.

Fa ombra nella Genesi, rinfresca il matematico, astronomo, poeta e filosofo persiano Umar Khayyām intorno all’anno mille, ripara il piccolo uccellino, la scienziata matematica Augusta Ada Byron, così chiamata dal padre, fa compagnia al giovane Hans Thomas di nell’enigma della vita di Hostein Gaarder, intrappola tra le sue radici Pictor come favoleggia Hermann Hesse e chissà quanti altri ancora.

Maria Rosa Menzio, Alessandra Musoni e il flautista M° Maurizio Benedetti con leggerezza e poesia incantano e rivivificano le emozioni che hanno permesso ai nostri predecessori di creare brani memorabili.

Documenti: 
- Pagina Web della rassegna
- pieghevole (PDF) 
- programma della serata (PDF) 

Sito Web: www.teatroescienza.it
Teatro e Scienza è presente su Facebook e su Twitter .

Con il sostegno di Arti Sceniche, Compagnia di San Paolo  Si ringraziamo gli sponsor: SIMUAeg IvreaCovema Media Partner: Gravità Zero 

domenica 9 novembre 2014

LE DEFINIZIONI D’AUTORE NELLO ZINGARELLI 2015


Riflessioni sulla lingua ed emozioni che nascono dalle parole.
Venerdì 14 novembre ore 18 sala conferenze di Palazzo Reale 


Tra incontri, racconti e letture 

Con
Mario Cannella (curatore dello Zingarelli 2015), Carla Fracci (etoile)
Claudio Magris (scrittore), Alina Marazzi (regista), Tiziano Scarpa (scrittore)
coordina Luca Sofri (giornalista)
Letture dell’attrice Elisabetta Vergani


Accanto alle nuove parole con cui la lingua italiana si rinnova, il vocabolario Zingarelli si arricchisce con le “Definizioni d’autore”, brevi testi firmati da scrittori, registi, cantanti, giornalisti e importanti personalità della cultura. Ognuno di loro ha commentato una parola del vocabolario: quella hanno sentito più vicina alla loro storia. E a Bookcity alcuni di loro come Carla Fracci, Claudio Magris, Alina Marrazzi, Tiziano Scarpa spiegheranno il perché. Un appuntamento in cui la letteratura incontra lessicografia: un evento fatto di letture, racconti, confronti, per ragionare in modo diverso con e sulle parole.

venerdì 31 ottobre 2014

RICERCA È CRESCITA: FINANZIAMENTO E IMPATTO SOCIOECONOMICO DELLA RICERCA SCIENTIFICA

Elsevier presenta il terzo Forum Nazionale sulle Politiche di Ricerca “Ricerca è crescita – finanziamento e impatto socioeconomico della ricerca scientifica”

elsevierIllustri esperti del mondo accademico e della ricerca si confronteranno su strumenti e soluzioni innovative per colmare il gap tra le aspettative dei ricercatori e le strategie degli organismi finanziatori per una ricerca più produttiva e incisiva.

Elsevier, leader mondiale nella fornitura di prodotti e servizi di informazione scientifica, tecnica e medica, in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, presenta il III National Research Policy Forum, un evento di alto profilo che si svolge annualmente in diversi paesi europei. Nella sua terza edizione italiana, il NRPF sarà dedicato al tema del reperimento dei fondi e all’impatto socio-economico della ricerca scientifica. L’evento si svolgerà il 5 novembre a Milano, presso la l’Aula Magna dell’Università degli Studi, in via Festa del Perdono, n. 7.

I crescenti vincoli di budget europei gravano sulla disponibilità di fondi per la ricerca. Secondo recenti stime, un taglio del 10% ai fondi destinati ala ricerca per l’anno 2015, attualmente in esame presso la Commissione Europea, potrebbe danneggiare circa 600 progetti collaborativi nell’ambito di Horizon 2020. Allo stesso tempo, meccanismi innovativi di finanziamento vengono ideati e sperimentati nel quadro della cosiddetta Scienza 2.0, con possibili conseguenze sulla distribuzione futura dei fondi. In questo clima di incertezze e novità, il National Research Policy Forum pone gli istituti di ricerca al centro del dialogo tra attori politici e organismi finanziatori da un lato, e rappresentanti della società e del mondo economico dall’altro, perché collaborino nel tentativo di riconciliare obiettivi strategici e benefici di breve termine attraverso nuovi ed efficaci approcci.

I relatori affronteranno poi il tema delle collaborazioni internazionali tra gli scienziati presentando soluzioni innovative per l’aggregazione internazionale dei ricercatori, che consentano di elaborare progetti di ricerca sempre più efficaci e di maggior respiro, partendo dalla premessa fondamentale di una ricerca catalizzatrice di sviluppo e benessere.