lunedì 1 giugno 2015

TUTTI UNITI A DIFENDERE L'UNIVERSITÀ POPOLARE DI MILANO

Università Popolare degli Studi di Milano
Marchio - Anno Fondazione 1900 
Si schierano in molti a difendere i valori e principi dell'Università Popolare degli Studi di Milano: sia da politici di destra che di sinistra, lega e radicali, secondo quegli sani ideali e principi umanitari, che sono trasversali e universali. Lo avevano già pensato nel secolo scorso i pionieri di questa nuova rivoluzione culturale didattica: Gabriele D’Annunzio, Ettore Ferrari, Benedetto Croce, Gaetano Salvemini, Luigi Einaudi, solo per citarne alcuni.

L'Avvocatura dello Stato si era già pronunciata con un parere collaborativo di chiara evidenza, e anche l'emerito Presidente della Corte Costituzionale (primo organo costituzionale della Repubblica Italiana) Prof. avv. Antonio Baldassarre scense in campo per i principi di libertà e solidarietà con un parere pro veritate: un vero e proprio saggio giuridico a favore dell'Università Popolare degli Studi di Milano.

Scrive inoltre la testata giornalista Quotidiano Piemontese
"Dopo aver ottenuto un provvedimento amministrativo definitivo con il Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR) viene riconfermato con indiscussa ordinanza da parte dell’ultimo organo di giudizio amministrativo il Consiglio di Stato che definisce l’atto decretato all’Università Popolare degli Studi di Milano di persistente efficacia sul valore e capacità giuridica di esercizio universitaria. L’Università Popolare di Milano, dunque, con i suoi partner UUPN le università tradizionali di Stato associate, festeggiano l’ordinanza del Consiglio di Statocome uno dei tanti successi ottenuti in oltre un secolo di storia".
Il movimento delle Università Popolari, si è sviluppato e diffuso, soprattutto nel primo decennio del XX secolo. Ma già nella prima metà del XIX secolo nascono in Danimarca e Svezia, mentre in Inghilterra sorgono alla fine dello stesso secolo.

L'Università Popolare degli Studi di Milano è stata fondata nel 1900 a Milano, in via Ugo Foscolo 5, da Ettore Ferrari. Nel 1901 inizia poi la sua attività: fu proprio Gabriele D'Annunzio a pronunciare il discorso inaugurale. 

Le università popolari sono istituti che si diffusero a partire dall'800 in tutta l'Europa. I principi ispiratori di tali enti, in tutto il continente, furono quelli di fare avvicinare alla cultura tutti i ceti sociali, specialmente quelli più emarginati (donde appunto il termine popolare che spesso figura nelle denominazioni di tali enti). [vedi voce Wikipedia]

Il prof. Roger Toudie leader delle diaspore Africane in Italia si esprime con commozione definendo l'ordinanza del Consiglio di Stato "atto ministeriale da considerarsi di Persistente Efficacia" un successo non solo europeo ma internazionale.

L'Università Popolare degli Studi di Milano ha ricevuto messaggi di congratulazione da parte delle più svariate istituzioni internazionali e dai principali leader politici. "Oggi un altro muro contro la libertà di cultura si è sciolto davanti ai valori dell'istruzione internazionale" così si esprimono dal direttivo universitario.

Definita da tutti un'Ordinanza chiarificatrice, indiscutibile che rende luce a nuovi scenari della cultura e formazione universitaria internazionale.

Per approfondire: Wikipedia



Nessun commento:

Posta un commento